Skip to content

Upside Down Music Contest

L’associazione Corte dei Miracoli e il collettivo Horn Ok Please, in collaborazione con il Collettivo Piranha, presentano la prima edizione dell’Upside Down Music Contest. Come si può intuire dal nome, l’idea è di ribaltare e sovvertire: il basso che diventa alto, l’underground che emerge in superficie, la musica che sovrasta l’immagine; insomma un modo per creare un sottosopra musicale. In linea con questi principi e con le idee fondanti dei due collettivi, saranno selezionate, e dunque parteciperanno al contest, le band che, a discrezione degli organizzatori, proporranno i progetti maggiormente innovativi ed originali. È possibile iscriversi  inviando una mail all’indirizzo UpsideDownMC@gmail.com con una scheda biografica e tecnica del gruppo oltre ad un link contenente almeno quattro tracce originali. Il termine di presentazione delle candidature è fissato per il 7 Novembre. Saranno selezionate, ad assoluta discrezione degli organizzatori, fino ad un numero di 14 band. I gruppi scelti saranno poi ricontattati direttamente dai promotori del contest.

Le quattordici band selezionate si esibiranno nell’arco di sette serate disseminate nel corso della stagione 2019/2020. Cinque tappe si terranno alla Corte dei Miracoli (sempre di giovedì) e due al Piranha Social Club (di venerdì), secondo un calendario che sarà reso noto in un secondo momento. Tutte le serate saranno ad ingresso libero e riservate rispettivamente ai soci delle due associazioni. Le band che intendono partecipare al contest dovranno indicare la disponibilità a suonare in uno o entrambi gli spazi e saranno assegnati in base a scelte logistiche e tecniche da parte degli organizzatori. Non è previsto né un costo di iscrizione per la partecipazione al contest né un rimborso o cachet per l’esibizione.  Durante la manifestazione, però, saranno prodotti contenuti multimediali e si provvederà a dare risalto mediatico a tutti i partecipanti.

Per ogni serata di esibizione sarà presente una giuria di qualità che produrrà una valutazione dell’esibizione delle band; al termine delle singole serate non sarà pubblicato il voto che sarà privatamente comunicato alle singole band; al termine della fase qualificatoria le band con il punteggio più alto avranno accesso alla finale. Parallelamente si raccoglierà anche il voto popolare (tramite ticket che saranno distribuiti durante le serate stesse); questo voto sarà disgiunto dal concorso principale e porterà ad un ulteriore premio.

I gruppi che accederanno alla finale saranno tre e parteciperanno ad un evento conclusivo che si svolgerà un sabato sera tra fine maggio ed inizio giugno presso la Corte dei Miracoli. Durante la finale la giuria esprimerà un nuovo voto che decreterà il vincitore di questa prima edizione dell’Upside Down Music Contest. Il primo classificato riceverà come riconoscimento la possibilità di utilizzare per quattro giorni lo studio di registrazione Virus Studio (via della Repubblica, 1 Monteriggioni SI) e quella di esibirsi sul palco del prestigioso Live Rock Festival di Acquaviva (Montepulciano) durante l’edizione 2020.

Il vincitore del Voto Popolare sarà premiato con la possibilità di esibirsi durante la finale, da fuori concorso nel caso non fosse qualificato; durante tale serata la band sarà seguita da un videomaker che raccoglierà materiale per un video dedicato interamente alla band attraverso interviste, backstage e momenti dell’esibizione live. Inoltre la band avrà la possibilità di esibirsi sul palco della Corte dei Miracoli nel corso della stagione 2020/2021.

Il collettivo Horn Ok Please cura, con grande successo, da otto anni la programmazione musicale della Corte dei Miracoli e fin dall’inizio ha scelto di dare spazio e visibilità alla scena musicale underground ed indipendente, cercando di promuovere stili e sonorità lontane dal mainstream e dalle logiche di mercato. Produzione culturale dal basso, DIY, scelte innovative ed interazioni tra forme di produzione artistiche hanno caratterizzato la proposta culturale contribuendo a plasmare l’immagine della Corte dei Miracoli dell’ultimo decennio.

Il Collettivo Piranha è un progetto di emergenza culturale che promuove e diffonde le nuove forme di espressione artistica, incentrando l’attenzione sui contenuti di carattere musicale, nel contesto di aggregazione e socializzazione giovanile delle Terre di Siena. Il Collettivo Piranha è un’associazione no profit con sede ad Acquaviva di Montepulciano: i circa 200 volontari partecipano attivamente all’ideazione e alla realizzazione degli eventi e delle iniziative, dal LIVE ROCK FESTIVAL al PIRANHA SOCIAL CLUB, dai progetti ecosostenibili ai diritti umani, dall’integrazione alla sensibilità di genere, per favorire la cittadinanza attiva dei giovani.

 

Valentina Sanesi Administrator