Skip to content

BILANCIO DEL PRIMO ANNO DEL NUOVO DIRETTIVO

Car* soc* e amic*, in questo momento in cui siamo ancora tutti un po’ troppo lontani, cogliamo l’occasione, per fare un piccolo bilancio dell’anno passato, anche primo anno di questo direttivo, e soprattutto per raccontarvi un po’ le novità e i progressi della nostra associazione.

Anche noi, come quasi tutti, siamo dovuti rimanere chiusi con larga parte delle nostre attività per circa metà del 2020 e lo siamo chiaramente anche ora, in questo primissimo scorcio di 2021.
Siamo riusciti però per fortuna a non sbarrare mai completamente il portone di via Roma. Nei mesi più difficili di marzo-aprile, quasi subito siamo riusciti ad ottenere un’autorizzazione che ci permettesse di recarci nella struttura per compiere lavori di manutenzione. E così abbiamo fatto. Da quei lavori è stata ultimata la sala prove, ritornata alla corte dopo tanti anni, con la prospettiva di creare anche un piccolo studio di registrazione nella stanza adiacente. Piastrellando e verniciando abbiamo costruito la cucina che per tutti i mesi estivi ci ha sfamato avvalendosi anche dei prodotti del nostro orto, altra realizzazione del post lockdown.
Riguardo alle attività ordinarie ciò che è riuscito, e riesce tutt’ora, a resistere è stata la componente sociale e di assistenza, per l’importanza e la necessità che la caratterizza. La scuola di italiano ha seguito i tempi della scuola pubblica, mentre lo sportello dei diritti è rimasto attivo quasi tutto il tempo. E crediamo sia un risultato quanto mai importante in questi difficili tempi.
La proposta culturale è quella che è rimasta più schiacciata in questa situazione pandemica, cosa purtroppo molto diffusa; ciononostante qualche bel concertino estivo siamo comunque riusciti a sentirlo riportando la musica in cortile dopo tanti anni di assenza! Per non parlare di una stagione teatrale outdoor vivace e vissuta, nonché pressoché unica in ambito territoriale. Inoltre, grazie all’entusiasmo e alla voglia di resistere e di lottare del gruppo di teatranti cortigiani, di una instancabile e formidabile ballerina e di un caparbio musicista talentuoso è nata la messa laica i cui 10 episodi li trovate sul sito, ma presto ne arriveranno altri!

Vi elenchiamo i progetti e collaborazioni cui abbiamo partecipato lo scorso anno o attualmente in corso solo per rendervi partecipi di come la Corte dei Miracoli sia viva, vegeta e resista nonostante tutto:
Community Center per il doposcuola;
-Progetto Cesvot e della Chiesa Valdese per finanziare lo sportello dei diritti;
-Società della Salute Regione e Caritas contro le povertà estreme;
-Il progetto let’s crowd finanziato dalla fondazione MPS per la comunicazione;
-Società della Salute Siena per integrazione attraverso corsi HACCP e patente per stranieri;
-progetto living Livi (con Fondazione MPS) per rivalorizzazione della struttura;
Festival Voci Migranti, prima edizione estate 2020, seconda edizione nel 2021;
Residenza artistica teatrale nell’estate 2021;
-Realizzazione e ampliamento biblioteca di Corte

Come vedete le attività in corso sono molte e ancora di più potranno svilupparsi quando, speriamo, molto presto, potremo ripartire con l’attività ordinaria. E per allora speriamo di ritrovarvi come vi avevamo lasciati lo scorso autunno, costruttivi e vitali, pieni di idee e stimoli, partecipativi ed inclusivi.

Sperando di potervi riabbracciare presto e di riempire le stanze, i corridoi e il giardino della palazzina Livi, sede della nostra Corte dei Miracoli,
Un abbraccio
il Direttivo

Valentina Sanesi Administrator