Skip to content

Incontri conoscitivi della Bottega teatrale di Accademia Minima

La bottega è il cuore di Accademia Minima; il luogo intimo, protetto, accogliente dove attraverso la costruzione di relazioni pedagogiche con il maestro e con gli allievi di maggiore esperienza si viene accompagnati al riconoscimento delle proprie peculiarità, delle proprie potenzialità ed alla tessitura del proprio teatro.
In Bottega si accettano circa dodici/quindici allievi in modo da rispettare un rapporto efficace tra maestro ed allievi, tra allievi con esperienza e nuovi allievi.
La bottega si sviluppa attraverso un incontro settimanale, che è centrale per la propria formazione, attraverso dei dialoghi individuali con Francesco e con gli allievi più esperti, attraverso l’incontro con professionisti delle varie discipline performative e del teatro, attraverso dispense teoriche e filmati di repertorio, ma soprattutto attraverso lo scambio continuo con gli altri allievi attraverso la pratica, l’allenamento e l’ascolto di sé inseriti all’interno di una rete di relazioni.
Dopo un primo incontro di conoscenza propedeutico ad una scelta reciproca di adesione alla bottega, si stabilisce un percorso formativo, e si procede passo passo con un approccio maieutico. Il teatro, in bottega, si incontra attraverso la pratica minuziosa e delicata.
In bottega vige un codice etico:
Il teatro è artigianato delle relazioni; per poterlo praticare è necessario considerare ogni caratteristica dell’altro come un dono da accogliere con delicatezza.
Per questo motivo è impossibile relazionarsi ad Accademia Minima in nessun modo se il razzismo, la xenofobia, l’omofobia o il fascismo, così come il culto della forza e del successo a tutti i costi, appartengono al proprio bagaglio culturale.
Questa norma di carattere etico, inderogabile, è necessaria per preservare all’interno di Accademia Minima il rispetto e l’amore per le fragilità di ciascuno.
Partecipare alla Bottega prevede un costo mensile di 50 euro (scontato a 40 euro per studenti universitari, grazie alla convenzione con il DSU Toscana e disoccupati), più una quota iniziale di dieci euro necessaria alla copertura assicurativa ed a sostegno delle spese.
In Bottega si adopera un sistema mutualistico di sostegno agli allievi che per qualche motivo si trovano impossibilitati a pagare una quota, hanno bisogno di uno sconto, o necessitano di una borsa di studio annuale.
Gli incontri si terranno alle 20.30 di ogni lunedì presso la Corte dei Miracoli di Siena
Altri dettagli sono rintracciabili al sito www.accademiaminima.it oppure scrivendo all’indirizzo posta@accademiaminima.it
E’ consigliabile “prenotare” la partecipazione agli incontri conoscitivi; lo si può fare attraverso l’evento facebook, o scrivendo una mail a posta@accademiaminima.it
Per partecipare alla Bottega occorre essere iscritti alla Corte dei Miracoli (Dieci euro l’anno o cinque euro a semestre) ed essere in possesso del green pass (o di un tampone nelle 48 ore precedenti)…ovviamente finché sarà obbligatorio…speriamo che presto non serva più.

Valentina Sanesi Administrator