VITA: Istruzioni per l’uso

VITA: Istruzioni per l’uso

Conoscere e conoscersi è fondamentale per poter avere una corretta comunicazione con la vita.
La vita è un logos, impariamo a dialogare correttamente con lei.

Il corso si articola in una parte teorica e una pratica, all’interno della quale con tecniche di meditazione e movimento corporeo andremo a verificare, fissare e sviluppare gli aspetti visti con la teoria;
ad apprendere e utilizzare quegli stessi strumenti e procedure per operare una sostituzione- trasformazione di quelle parti distorte e disarmoniche in noi che ci causano sofferenza e separazione;
a sviluppare le proprie capacità per vivere nella gioia e nella salute, imparando finalmente a riconoscere e riconoscersi ad Amarsi e ad Amare.

Insegnante: Fabio Colucci
 
ORARIO:
venerdì 20:30-22:00
 
tel 348/8781575

Incontro di presentazione gratuito lunedi 1 ottobre ore 20:30

 

Il corso è tenuto da Fabio Colucci, ricercatore autonomo da anni, studioso di gnosticismo, tecniche di meditazione e formazione con il percorso pneumopsicosoma presso usiogope S.r.l. Formazione in tecniche di comunicazione e operatore del ripristino

Comunicazione è vita

Conoscere la storia dell’uomo, dalle origini della creazione ad oggi è fondamentale per conoscere da dove veniamo. Durante la nostra "evoluzione" l’uomo ha cercato la comunicazione con se stesso, con la o le divinità e con il mondo che lo circonda, gli altri.

Conoscere se stesso come vita parte della vita

La vita è armonia, equilibrio, pace, benessere e gioia.
Un uccellino quando canta la mattina è pieno e ricolmo di gioia; non si è mai visto un animale triste o depresso.
Perché canta un uccellino la mattina? Perché i lupi ululano alla luna?
Sono espressioni di gioia e canti di lode, perché gli animali sono sempre connessi alla vita e sono nella gioia per quanto dura e cruda a volte possa essere.
La vita vive in un terreno sprotetto e ha le sue leggi che la governano e la regolano, leggi primordiali presenti fin dalla creazione. L’uomo è a sua volta nella vita, l’uomo è vita. Cos’è che l’uomo cerca continuamente?
Il BENESSERE !!! …E guarda caso, tutti gli uomini, hanno le stesse preferenze.
Cos’è che invece separa l’uomo da questa gioia e lo fa sprofondare nella tristezza, nel dolore e nella sofferenza?
Esiste qualcosa fin dai tempi della creazione dell’uomo, che in qualche modo lo separa dalle leggi che regolano e governano la vita, per propria scelta, e questo è il libero arbitrio.
L’uomo è dotato di una mente che nelle antiche scritture è rappresentata come la conoscenza del bene e del male. L’uomo con la propria testa sceglie cosa è bene e cosa è male allontanandosi e separandosi da quella che è la realtà delle leggi fisiche che regolano la vita.
Questo crea in lui inevitabilmente dubbi che separano e ci allontanano dalla vita stessa e questo fa nascere in noi il germe della paura:
Poi per sostenere questo castello di carta creato arbitrariamente dalla nostra mente, separandoci dalle leggi vitali che regolano la vita, l’uomo deve inevitabilmente costruirsi un EGO, per poterci stare dentro,  ….un immagine di se non reale. Non siamo più connessi alla realtà di ciò che siamo e ciò che è in essenza. Questa è la causa di tutti i problemi, la sofferenza dell’uomo le guerre e il dolore, il malessere il senso di inadeguatezza