Workshop di teatro e scrittura - Il maschile e il femminile

Data: 
Sabato, 11 Maggio, 2019 - Domenica, 12 Maggio, 2019
Immagine: 

Il seminario è rivolto a tutti coloro che abbiano il desiderio di esplorare la propria interiorità e di mettersi in gioco. Si svolgerà su due giorni e avrà come tema la scoperta e l’uso creativo delle energie collegate al mondo interiore del maschile e del femminile. Durante il laboratorio verranno utilizzate diverse tecniche mutuate sia dall'ambito del teatro che da quello della scrittura creativa. Non mancheranno inoltre momenti dedicati alla meditazione guidata, alla visualizzazione e al confronto tra i partecipanti.
Il seminario sarà così strutturato: durante la mattina del primo giorno, detta anche “fase di pre-contatto”, i partecipanti avranno il modo di conoscersi, di entrare in relazione con il corpo e lo spazio circostante e di sperimentare alcuni esercizi di movimento, visualizzazione e scrittura. Dopo di che, nel pomeriggio, entreremo maggiormente nel vivo del lavoro, sperimentando la fase di “contatto”. In questa fase verranno proposti esercizi di tipo teatrale (tra cui gli impulsi, l’immobilità e il movimento, il ritmo, la presenza, ecc.), attraverso i quali i partecipanti potranno prendere sempre maggiore confidenza con il proprio maschile e femminile interiori, lasciandoli liberi di esprimersi e di agire nello spazio. La parte finale della giornata sarà dedicata a ricomporre i vari elementi emersi durante le fasi di “pre-contatto” e “contatto”. La domenica, invece, sarà maggiormente dedicata all’introspezione, attraverso esercizi di meditazione, visualizzazione e scrittura creativa. Nella fase di “post-contatto”, infine, ognuno potrà nuovamente cimentarsi con il proprio Sé maschile e femminile, in una sorta di “ricucitura” degli elementi emersi attraverso il lavoro di scrittura e di improvvisazione teatrale.
Il fine del seminario sarà quello di andare alla ricerca di nuovi sensi, di un’apertura verso nuove energie e possibilità interiori attraverso l’uso della scrittura creativa e del teatro, ma anche attraverso l’ascolto profondo di se stessi e la condivisione con gli altri.
Venire vestiti comodi, meglio in tuta e con calzini antiscivolo. Se possibile portare una coperta e/o cuscini. Quaderno, penna. Altre indicazioni verranno fornite al momento dell’iscrizione.

GIORNI: sabato 11 e domenica 12 maggio
(Sabato dalle 9:30 alle 18:00 circa e domenica dalle 9:30 alle 17:00 circa)
COSTI: 120 euro a persona per i due giorni
CONTATTI:
Andrea Traversi: dantis@hotmail.it (cell. 3336743064)
Arsenio Siani: sianiarsenio@libero.it (cell. 3403595209)

TERMINE ULTIMO PER ISCRIZIONE: Lunedì 6 MAGGIO
*Il corso partirà con un minimo di 7 iscritti

Breve biografia dei due conduttori del seminario:

Andrea Traversi

Inizia a occuparsi di teatro nel 2005 con il gruppo teatrale studentesco “Idefix” di Heidelberg (Germania). Dal 2005 in poi è allievo di varie associazioni teatrali a Siena. Dal 2008 comincia la sua attività con l’associazione teatrale “Teatro della Pioggia” all’interno della Corte dei Miracoli. Con il “Teatro della Pioggia” partecipa a numerosi laboratori annuali e intensivi, sia come allievo che come conduttore. Nel 2016 conduce un laboratorio per ragazzi sulla “Tempesta” di Shakespeare e nel 2017-18 comincia una collaborazione con l’Università Popolare di Siena. Allo stesso tempo partecipa come attore al cortometraggio “Deux égarés sont morts” che arriverà terzo alla selezione della “Cinéfondation” del festival di Cannes 2017. Nell’ultimo anno si occupa soprattutto di teatroterapia seguendo numerosi workshops a Firenze nell’ambito del teatro come mezzo per la relazione d’aiuto.

Arsenio Siani

è un counselor relazionale ad indirizzo voice dialogue e Bodymind dialogue trainer. Scrittore con all'attivo otto pubblicazioni, ha vinto diversi concorsi letterari, tra cui la X edizione del “Cahieurs” dú Trotsky café . Dal 2016 è anche docente di corsi di scrittura creativa in cui propone un metodo da lui ideato, basato sull’ascolto interiore e sull’utilizzo delle emozioni per fare emergere la creatività.