Dettagli

Data :
23/09/2022
Ora :
18:30

Descrizione

Venerdì 23 Settembre Le Città Invisibili, la biblioteca della Corte dei Miracoli, avrà il piacere di ospitare Carlo Perazzo, antropologo e mediatore etnoclinico, che presenterà Quale Rifugio? Razzismo di Stato e Accoglienza in Italia. Una Lettura Antropologica, Sensibili alle Foglie, 2022. Il lavoro è un’analisi dei processi di mobilità che da anni coinvolgono L’Italia e l’Europa, delle sue istituzioni e (re)azioni che strutturano l’esperienza della migrazione. Al centro di politiche, dibattiti e discorsi propagandistici, la migrazione è da anni parte integrante della quotidianità di questo paese. Il libro, in uno slancio riflessivo, analizza le categorie e le pratiche di Stato facendone emergere il carattere razzista. Dialogherà con l’autore Tommaso Sbriccoli, antropologo e mediatore che da anni lavora nell’ambito delle migrazioni.

Ore 18:30. Ingresso libero riservato ai soci. Possibilità di tesserarsi sul posto.

Mentre donne, uomini e bambinә vengono picchiatә sulle frontiere, lasciatә morire in mare e imprigionatә in campi di detenzione, gli Stati europei affrontano la migrazione come se fosse un fenomeno emergenziale e non storicamente determinato dalle loro stesse politiche. Quale “rifugio” è realmente possibile nella “Fortezza Europa”?

In questo libro, nato sul campo, da un’esperienza di lavoro nell’accoglienza, l’incontro con l’alterità culturale diventa l’occasione per un’antropologia al contrario: nello specchio della migrazione emergono le nostre politiche razziste, le burocrazie, le presunzioni culturali. Da qui, la violenza strutturale che caratterizza le migrazioni odierne non appare come un’emergenza, bensì come l’esito di un particolare modo di concepire gli Stati nazione e di un preciso modo di governo economico-politico: il capitalismo attuale.

Il libro, dopo una chiara introduzione al fenomeno migratorio, propone uno studio critico delle convenzioni internazionali e della normativa italiana su asilo e accoglienza, rendendolo un utile strumento di lavoro. Questa sorta di “antropologia delle istituzioni”, accompagnata dalla “voce dal campo”, permette sia di approfondire i processi di “clandestinizzazione” e “refugizzazione” tipici del razzismo di Stato, sia di far emergere le contraddizioni e i conflitti interni all’accoglienza e al ruolo difficile di chi ci lavora.

Carlo Perazzo (1990), antropologo e mediatore etnoclinico, ha lavorato per diversi anni con persone migranti. Collabora con la rivista Altraparola, si occupa di ecologia (In-comune. Nessi per un’antropologia ecologica, Asterios, 2021), violenza strutturale e antropologia della morte.

Eventi

07 Ven

Jam session alla Corte!

07:00 PM

Torna l’appuntamento con la Jam session alla Corte dei Miracoli!

Scopri di più
06 Gio

Sweet&Sour Special Edition

07:00 PM

Il cambio stagione arriva anche alla Corte! Per questo inverno abbiamo deciso di rinnovare la proposta di shot e chupiti che…

Scopri di più
03 Lun

Gioco di Corte

07:00 PM

Ogni lunedì a Corte è “Gioco di Corte”!

Scopri di più
01 Sab

Neontenic+Lo Stige dj set

10:00 PM

Ultimo sabato della stagione estiva, con una estate finita fin troppo velocemente! Ci penserà Valerio Visconti aka Neontenic a saldarci! Al ritorno sul palco della corte dopo tanti anni ci porterà il suo nuovo progetto fatto di sonorità synth wave che strizzano fortemente l’occhio all’elettronica anni ‘80! A seguire, al suo esordio sul notro palco il DJ set di Lo Stige sempre sulla traccia del live precedente (Electro eghities &sytnh wave)

Scopri di più